Tipografia - Agenzia Foto Video Grafica & Stampa

Vai ai contenuti

Menu principale:

Tipografia

Agenzia Pubblicitaria
tipografia digitale
tipografia offset napoli
Studio 4 ITALY azienda giovane e dinamica
fonda le sue radici sullo studio della tradizione  tipografica.
Crea la propria tipografia digitale ed offset interna e coniuga il giusto prezzo fornendo la qualità al cliente.

Breve cenno storico
L'invenzione della stampa a caratteri mobili è attribuita al tedesco Johann Gutenberg
seppure sia probabile che già i cinesi utilizzassero in precedenza tecniche simili e che, contemporaneamente a Gutenberg, anche stampatori
tedeschi, boemi, italiani (Panfilo Castaldi) e olandesi stessero lavorando nella stessa direzione. In ogni caso, Gutenberg, in società con il banchiere Johann Fust
e con l'aiuto dell'amanuense Peter Schöffer, stampa tra il 1448 e il 1454 Magonza il primo libro con questa tecnica.
Si tratta della celebre Bibbia a 42 linee (dal numero delle linee di testo che compongono ogni pagina) che viene messa in vendita a Francoforte sul Meno
nel 1455La tecnica di Gutenberg consiste nell'allineare i tipi (piccoli prismi metallici di sezione variabile, su ciascuno dei quali compare in rilievo a rovescio un carattere)
assemblandoli in linee, e unire queste creando le pagine complete di testo. Ogni matrice relativa ad una pagina viene quindi inchiostrata e successivamente stampata con un torchio pressore. Inizialmente i tipi vengono tenuti solidali da fasce; per questo (dal latino in cuna, cioè in culla, in fasce) si qualificano i libri stampati dall'invenzione fino alla fine del Quattrocento con il termine
incunaboliGrazie alla mobilità dei collaboratori di Gutenberg e Schöffer, nell'arco di circa un decennio la nuova tecnica si diffonde nelle varie città europee. 
In particolare, in Italia, a Bondeno, si segnala nel 1463 la stipula di un accordo tra il tedesco Ulrico Pursmid e dell'allora cappellano della pieve don Paolo Moerich ospiti del parroco don Francesco da Fiesso, documentato presso l'Archivio Notarile Antico-Archivio di Stato di Ferrara che avvalora sempre più l'ipotesi 1463 quale anno della prima stampa a carattere mobili in Italia
(vedi prima stampa a caratteri mobili in Italia-Frammento Parson/Scheide). Fatti che inducono a ritenere, come nell'Italia del secondo Quattrocento,
"il reticolo di centri con una certa animazione culturale - anche se nel nostro caso, per opera di apporti teutonici - fu forse più fitto di quanto finora non consti".
Si registra poi nel 1464 la presenza di Arnold Pannartz Konrad Sweynheim presso il monastero di Subiaco e, successivamente, a Roma.
Nella biblioteca di storia patria a Napoli è conservato uno dei primi tre libri stampati in Italia, proprio a Subiaco.

Il nostro punto di forza è la cura e la gestione del cliente, stampiamo su tutti i supporti e proponiamo una vasta gamma di prodotti.

Creiamo insegne personalizzate e allestiamo eventi, negozi e alberghi.
stampa in piano napoli
 
contatore online
Torna ai contenuti | Torna al menu